Chi ha visto i parlamentari irpini?

Chi ha visto i parlamentari irpini? Qualcuno forse se ne sarà completamente dimenticato. Assolutamente comprensibile. Ma la provincia di Avellino ha sei parlamentari, in rappresentanza del territorio, che siedono sugli scranni di Montecitorio e Palazzo Madama. Di loro però si sono perse le tracce. Sulle questioni strategiche della comunità locale, a cominciare dall’emergenza sanitaria al piano degli interventi di rilancio economico e sociale da finanziare con il fund, non si è sentita la loro voce. L’Irpinia è stata completamente dimenticata, espunta da uno strumento di programmazione il cui obiettivo principale dovrebbe essere lo sviluppo e la crescita delle aree del Paese più svantaggiate. Ma nemmeno sulla maggior parte delle vertenze che negli ultimi anni hanno interessato il nostro comprensorio si è avvertita la presenza dei parlamentari eletti, anzi nominati dai loro partiti. Evidentemente sono troppo presi dalle questioni di Palazzo. Sarà l’ultima volta, peraltro, che l’Irpinia potrà disporre di una delegazione così folta, dopo il taglio effettuato al numero dei componenti l’assemblea legislativa nazionale. Ma a giudicare dai fatti, non se ne sentirà la mancanza. Non c’è da dubitare, comunque, che in scadenza di mandato torneranno a farsi sentire, nel caso in cui dovessero essere ricandidati. I cittadini, in quella circostanza, farebbero bene a ricordarsi quanto costoro si siano spesi per il territorio e ad agire di conseguenza.