Mugnano del Cardinale, Napolitano: “Lo sport non è politica”

(Tv7 Avellino)Alessandro Napolitano non ci sta, e replica duramente al suo predecessore Giovanni Colucci, si infiamma il dibattito politico rispetto alla questione dello stadio “Sanseverino”, vietato entrare dalla scorsa settimana a seguito di mancati interventi di adeguamento, oltre che per la scadenza dal 2011 del certificato di omologazione del manto artificiale. Gli amministratori di Colucci – sottolinea il sindaco Napolitano – utilizzavano il ruolo di dirigenti delle squadre di calcio del paese per fare politica, e non per altro. Lo svolgimento delle attività sportive, da quando ci siamo noi, lo lasciamo volentieri a chi è più esperto nella materia, e non certo ai politici. L’ex sindaco smettesse di fare propaganda, anche perché si è mostrato completamente estraneo alla materia. Il problema dello stadio non è legato alle autorizzazioni, ma alla questione del tappeto sintetico. Le competenze al riguardo non le ha avute lui, e nessun altro dei suoi alleati, visto che non hanno mai toccato un pallone, neppure di pezza. Quindi parla di fantascienza, perché non sa che questa amministrazione, dal 2019, si sta attivando per cercare di adeguare l’impianto sportivo, provando a sfruttare le opportunità previste dai vari fondi messi a disposizione” che continua “Ci stiamo mettendo la faccia, come sempre, anche laddove può sembrare duro mostrarla. Colucci se ne renderà conto tra qualche mese perché questa squadra amministrativa, da coloro che hanno usato la politica per mero interesse elettorale, non ha nulla da imparare”.