Scuola: protesta dei genitori del V circolo di Avellino per la nomina del nuovo dirigente. Dimissioni in massa dal consiglio di istituto

Scoppia la protesta tra i genitori degli alunni del V circolo di Avellino, la scuola elementare di via Scandone. Il malcontento delle famiglie scaturisce dal provvedimento di nomina del nuovo dirigente dell’istituto, firmato in questi giorni dalla responsabile dell’Ufficio scolastico regionale, Luisa Franzese.

Un incarico affidato, ad anno già avviato, ad Alessandro Ferraiuolo, preside dell’Istituto tecnico “Guglielmo Marconi “ di Nocera Inferiore. La scelta non è stata digerita dai genitori degli alunni, che temono disagi nell’organizzazione delle attività didattiche, ritenendo che la distanza renderà poco agevole la presenza del dirigente nella sede irpina, incidendo negativamente sulla gestione.

Il malcontento si è trasformato in vera e propria rabbia, tanto da provocare le dimissioni in massa dal consiglio di istituto. A rendere più pesante il clima, hanno contribuito i casi di Covid registrati in questi giorni al V Circolo, in un quadro di generale incertezza.

I genitori chiedono ai vertici dell’Ufficio scolastico regionale, la cui responsabile peraltro è prossima alla pensione, che venga investito un dirigente del territorio, che conosca i problemi della realtà locale. In caso di necessità di un accorpamento amministrativo, per ragioni logistiche e finanziarie, sarebbe più ragionevole – sottolineano i rappresentanti del consiglio di istituto dimissionari – tener conto delle strutture più prossime, a cominciare dal Liceo De Luca, guidato dalla dirigente Maria Rosaria Sciliano, allocato nella stessa strada.

Resta da vedere, dunque, quali saranno gli sviluppi del caso.