Avellino, piano di zona verso il commissariamento

(Tv7 Avellino) – Piano di zona di Avellino ancora nel caos, la regione concede ulteriori 5 giorni a Festa per completare la documentazione necessaria che attesti la piena funzionalità dell’azienda consortile, dopo  l’ultima  assemblea lunedì scorso è  andata deserta.

Adesso appare difficile o quasi impossibile per il Sindaco Festa riorganizzare una maggioranza tra i suoi colleghi, stanchi di politiche sociali governate senza alcuna condivisione, senza atti e rendicontazioni, senza sapere cosa accade e chi lavora nelle cooperative a cui si affida, da dieci anni a questa parte, il capoluogo.

Anche perché l’assessore regionale Lucia Fortini ha richiesto, oltre all’approvazione dei regolamenti, anche la nomina dell’intero cda del consorzio: per farlo il passaggio in assemblea è inevitabile.

Intanto il Sindaco di Tufo, vicino alle posizioni di Festa  ha convocare per oggi l’assemblea anche non avendo nessun titolo  e il presidente dell’assemblea Picariello ha prontamente inviato una diffida.

Il Piano di Zona di Avellino sempre più nel caos, sempre più vicino il commissariamento.