Venezia (Primavera Meridionale): “Grazie a Morano per aver dato all’associazione Primavera Irpinia un orizzonte più ampio, meridionale”

(Tv7 Avellino) – “Per l’amico Sabino Morano il GUP ha deciso “il non luogo a procedere” perché “il fatto non sussiste”. Era quello che mi aspettavo, conoscendolo. Con Sabino ho collaborato per diversi anni, prima in Primavera Irpinia e poi in Lega, come Responsabile Provinciale della Sanità. Ho svolto questo ruolo in piena autonomia, senza mai avere un’ingerenza da parte sua, cosa non da poco per un Politico!!! Solo chi sa fare realmente Politica, calata nella realtà che lo circonda, riesce ad avere questo tipo di sensibilità!!! Due anni fa si interruppe questo cammino, quando Sabino Morano era Segretario Provinciale della Lega. Il Partito non ritenne opportuno aspettare l’evolversi della vicenda giudiziaria, prima di prendere una decisione definitiva. Molti di noi continuarono il loro percorso in Lega, nella speranza di proseguire comunque sulla strada tracciata da Sabino (anche con la collaborazione di tanti di noi), visto che aveva dato ottimi risultati. Tutto ciò per sviluppare sempre di più il processo di radicamento del Partito. La speranza è stata vana e la strada tracciata da Sabino Morano ha avuto una battuta d’arresto!!!

 

Mi congratulo con Sabino per aver dato all’Associazione Metapolitica “Primavera Irpinia” un orizzonte più ampio, meridionale; infatti adesso si chiama “Primavera Meridionale”. In fondo era l’obiettivo da raggiungere e che mi spinse anni fa ad entrare in “Primavera Irpinia” così conclude la riflessione il dirigente dell’Associazione Primavera Meridionale Errico Venezia.