Avellino, Uai Fngi  insieme ad Italdata spa per il welfare aziendale

(Tv7 Avellino) – Nella moderna cornice di collina liquorini ad Avellino, dove ha sede l’Italdata spa, azienda che da oltre 40 anni offre  soluzioni software e piattaforme tecnologiche dedicate all’e-Learning, Smart City e gestione mobilità avanzata e sostenibile; mercoledì 6 ottobre si è tenuto l’incontro tra Cosimo Damiano Carlucci, presidente regione Puglia della Uai (Unione artigiani italiani e delle pmi) e presidente della Fngi (Federazione nazionale giovani imprenditori) con Armando Grassi, amministratore unico della suddetta storica software House. La riunione, fortemente voluta e organizzata da Massimo Antonio Bimonte, presidente di Uai Fngi Irpinia, rientrante nel progetto di radicamento territoriale dell’associazione datoriale, ha avuto l’obiettivo di favorire il progetto di rilancio strutturale e commerciale della Italdata spa, attraverso lo sviluppo e l’implementazione di una piattaforma di welfare aziendale (Software factory) per imprese e dipendenti.

Queste le parole dell’amministratore Grassi: “Sono molto soddisfatto dell’incontro di oggi, ringrazio  Massimo Bimonte per avermi fatto conoscere un professionista di spessore e profondo conoscitore della materia aziendale quale è il presidente Cosimo Carlucci. Ci sono tutti i presupposti per cominciare una proficua collaborazione nell’interesse di tutti e la mia azienda metterà a disposizione tutta la propria competenza e conoscenza”.

Prosegue il presidente Carlucci: “La sinergia che abbiamo creato con l’amministratore  Grassi, e quindi con Italdata spa, è l’esempio virtuoso di come si possano progettare iniziative  innovative anche al sud con un respiro nazionale ed anche oltre. Plaudo alla costanza ed all’impegno di Massimo per il consolidamento della nostra associazione datoriale sul territorio, e per le iniziative che intraprende.

Il welfare aziendale è la strada per dare maggiore potere acquisto ai lavoratori e detassazione alle imprese, creando sinergia tra le parti per un rilancio ed una fattiva ripartenza, puntando al dialogo reciproco”.

Conclude il presidente Bimonte: “Le cose non accadono  mai per caso ma

sono il frutto di un  intenso impegno, e l’accordo Uai Fngi con Italdata spa ne è la prova tangibile, ovviamente il tutto è facilitato dallo spessore professionale ed umano delle parti, e con Cosimo ed Armando Grassi non potevo scegliere migliori interlocutori. A breve organizzeremo anche un convegno sul welfare aziendale per far conoscere sempre meglio l’argomento”.