Montemiletto, Minichiello risponde alla minoranza consiliare sul trasporto scolastico

La nota di Massimiliano Minichiello  il sindaco di Montemiletto.

(Tv7 Avellino) – “Una bugia caccia l’altra (cit. Terenzio) A forza di mentire, il cervello diventa sempre meno sensibile alla disonestà. Solo per smentire l’ennesima misera bugia, in ordine a fatti che sono già noti ai nostri utenti-Cittadini, non si comprendono le inutili e sterili speculazioni di chi non avendo ormai più argomenti – avendo prodotto solo fallimento politico e amministrativo – si cimenta a prendersi gioco dei Cittadini, senza nemmeno sforzarsi a fare politica. Dopo anni in cui il trasporto scolastico non e’ stato nemmeno offerto dall’amministrazione Frongillo, questa Amministrazione comunale, appena eletta, nel 2019, si e’ preoccupata di recuperare alcuni beni del fallimento Mo.Se., tra cui i due scuolabus; tale operazione e’ stata resa possibile grazie ad alcuni nostri concittadini, a cui va ancora una volta la nostra sincera gratitudine, i quali senza indugio partecipando all’asta pubblica indetta dal Tribunale di Avellino si aggiudicavano i mezzi, al fine di donarli al Comune di Montemiletto, a servizio dell’intera Comunità. Tali beni, per i quali hanno poi collaborato altri concittadini per piccoli interventi, sono diventati e sono tutt’ora di proprietà comunale. Avendo la disponibilità degli scuolabus, il servizio di trasporto scolastico veniva avviato a novembre del 2019 per essere purtroppo sospeso a febbraio del 2020, a causa dell’emergenza COVID. Nello scorso anno scolastico 2020/2021, l’emergenza sanitaria non ha consentito di garantire un servizio in sicurezza, tenuto conto anche dei lunghi periodi di sospensione delle attività didattiche. Per questo anno scolastico, questa Amministrazione, già con nota del 24.09.2021, inviata all’Ististuto scolastico, nonostante le grandi difficoltà e l’attuale situziona economica-finanziaria dell’Ente (in dissesto), si e’ subito adoperata, con ogni sforzo possibile, ad attivare il servizio di trasporto scolastico per gli alunni della Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di primo grado. Con la predetta nota, veniva rappresentato che il servizio, sarebbe stato avviato presumibilmente nella prima decade di novembre; a tal proposito, al fine di poter organizzare al meglio il servizio, si rendeva necessario acquisire le adesioni degli alunni che intendono usufruirne, concedendo termine fino al giorno 8.10.2021, anche al fine di verificare le effettive richieste ed evitare un dispendio di risorse che un Ente in dissesto come il nostro – dichiarato proprio dall’amministrazione FRONGILLO – non può assolutamente permettersi. In merito a tutta questa vicenda, vi sono da aggiungere anche altre due verità. La prima verità riguarda proprio la tanto discussa indennità a cui, per i primi 12 mesi, l’intera amministrazione – Sindaco e Assessori – ha rinunciato, con tanto di delibera di Giunta comunale, proprio per permettere il trasporto scolastico. L’altra verità riguarda la certezza dell’attivazione del servizio, alla luce delle adesioni registrate, per cui le nostre famiglie non devono avere mai alcun dubbio che questa Amministrazione e’ impegnata, senza giocare, solo ed esclusivamente a lavorare ogni giorno per il bene della Comunità”.