Lavoro, Polidori (Fi), si premia chi garantisce parita’ salariale. L’auspicio e’ che il ‘Bollino rosa’ parta gia’ da gennaio

(Tv7 Avellino) – ROMA, 14 OTT – “Ieri il Parlamento ha messo a segno un successo, dando una bella prova di se’, grazie anche al lavoro della Commissione che e’ riuscita ad arrivare ad un voto unanime su un testo unico che introduce due novità significative: il segnale di unanimita’ e l’introduzione del concetto di premialita’, il quale va a sostituirsi al solito pensiero punitivo per ottenere il rispetto delle regole. Di certo non si tratta di una svolta epocale, ma segna una inversione di tendenza piu’ che necessaria, nel momento in cui, non solo a livello italiano ed europeo, ma mondiale, si denuncia un livello di gender pay gap, ormai non piu’ sopportabile”. Lo ha detto Catia POLIDORI, deputata di Forza Italia e coordinatrice nazionale di Azzurro Donna, intervenendo in Aula in dichiarazione di voto sul Dl Parita’ salariale. “L’aspetto sostanziale del testo unico che piu’ mi piace sottolineare e’, appunto, l’introduzione del principio di  premialita’, ovvero si riconosce il merito a quelle aziende che si impegnano e riescono nell’applicazione della parita’ salariale e nell’avanzamento di carriera tra uomini e DONNE, con appositi sgravi fiscali – ha aggiunto, come riporta un comunicato -. Una sorta di ‘bollino rosa’, che identifica l’azienda, la sua carta dei valori e tutela anche il consumatore-utente, il quale puo’, se vuole, scegliere l’impresa piu’ virtuosa. Anche per questa ragione, Forza Italia ha contribuito in maniera convinta a  redigere il testo, affinche’ la tutela rafforzata serva a  favorire un cambiamento culturale. L’auspicio e’ che il Senato approvi celermente il disegno di legge al fine di partire con il  ‘bollino rosa’ gia’ dal 1 gennaio 2022”.