Fismic/Confsal denunciano per l’immobilismo politico e istituzionale che regna in questa provincia

(Tv7 Avellino) – La denuncia fatta in primavera di strade impercorribili dell’Alta Irpinia continua ad essere ignorata e nonostante i finanziamenti della Regione Campania, i lavoratori dei nuclei industriali  continuano a sopportare i disagi delle strade colabrodo.

Il responsabile della Fismic/Confsal dell’alta Irpinia, Antonino Abbondandolo, ha documentato con nuove foto la situazione da terzo mondo e attraverso la Segreteria Provinciale rilancia la denuncia e la polemica per l’immobilismo politico ed istituzionale.

“Siamo alle solite”, dichiara il Segretario Generale Giuseppe Zaolino.

“Si parla tanto di PNRR e di sviluppo, ignorando la realtà da cui si parte. Strade dissestate e mancanza di infrastrutture primarie renderà molto più complicata la ripresa post-covid. Noi come Sindacato indipendente e fuori dagli schemi politici, continueremo a fare la nostra parte. – continua Zaolino – Denunciando ed evidenziando le incongruenze della politica e l’inefficienza della macchina pubblica. Al prossimo Presidente della Provincia, non faremo sconti. Ripartire dalle cose concrete e costante “pressione sociale” per ottenere risultati che giustifichino un cambio di passo dell’azione politica” conclude Giuseppe Zaolino.