Gli Irpini della Capitale si confermano riferimento di cultura.

(Tv7 Avellino) – Roma, 30 nov. ’21 – “Siete straordinari, voglio tesserarmi anch’io” – così Rita Cavallo, giornalista quirinalista RAI, a margine di una straordinaria serata dedicata alla letteratura. Un appuntamento, con due grandi pubblicazioni, promosso dall’Associazione Irpini della Capitale che ha visto la sala conferenze dell’Oly Hotel gremita di ospiti. A fare gli onori di casa è stato il presidente Vincenzo Castaldo che ha inaugurato il dibattito culturale con “che bella Irpinia stasera a Roma”.

A portare i saluti istituzionali, invece, è stato un irpino DOC S.E. Il Prefetto di Roma Matteo Piantedosi che ha regalato una disamina altamente tecnica di un periodo particolarmente drammatico del nostro Paese. Gli applausi si sono susseguiti e il silenzio, poco dopo, ha circondato le parole di Gerardo Bianco che ha magistralmente ripercorso gli anni più bui fino ad arrivare ai giorni nostri. Una lectio sui processi politici dal dopoguerra al sovranismo contemporaneo. Un intervento di rara levatura intellettuale che ha reso bene l’idea di quel che erano i Politici con la P maiuscola. Rita Cavallo ha perfettamente rispettato i tempi e, con sillogismo, ha focalizzato i punti più importanti dei due volumi. A chiudere la serata sono stati proprio Andrea Covotta (responsabile Rai Quirinale) e Angelo Picariello (Quirinalista dell’Avvenire) che hanno risposto a domande piene di memoria e di sensibilità. Più volte, infatti, gli autori hanno riconosciuto il fattore umano nelle loro pagine e nei loro percorsi professionali.

La sorpresa, poi, è arrivata al firma copie quando i saluti sono diventati abbracci con la platea irpina. Tra i volti noti anche Edoardo Valente – neo presidente dell’ANAS; Gerardo Capozza – segretario generale ACI; Carlo De Stefano – ex sottosegretario; Antonio Pascotto – giornalista Mediaset e tanti altri che hanno voluto riconoscere agli autori il loro apprezzamento. Il prossimo appuntamento con gli Irpini della Capitale sarà il 13 dicembre, nel cuore di Roma, al Palazzo delle Esposizioni, per la cena di Natale, dove gli imprenditori, gli artigiani irpini e i rappresentanti politici, si ritroveranno in un momento conviviale e di confronto.