Anche Avellino entra nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente

(Tv7 Avellino) –Da ieri 9 dicembre 2021 il Comune di Avellino è ufficialmente subentrato nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR).

Le operazioni, iniziate l’8 dicembre 2021 (per evitare un ulteriore giorno di chiusura al pubblico), si sono conclude nella mattinata. Attualmente sono in corso le ordinarie attività di verifica, finalizzate ad acquisire le informazioni presenti nella banca dati unica nazionale.

Da oggi, quindi, anche i cittadini di Avellino potranno usufruire dei vantaggi che comporta tale evoluzione tecnologica, al pari di tutti i cittadini italiani residenti in comuni subentrati (ormai la quasi totalità), essendo proiettati in una rete di servizi anagrafici non più locali, bensì nazionali.

L’adesione al progetto ANPR, che rappresenta l’unificazione di oltre 8.000 banche dati, consentirà al Comune, oltre che svolgere i servizi anagrafici, anche di consultare o estrarre dati, monitorare attività ed effettuare statistiche.

Con la banca dati unica, si scongiura (o comunque si riduce al minimo) la possibilità di duplicare i cittadini, avendo immediatamente accesso alle integrazioni con tutti gli Enti Istituzionali che trattano il dato anagrafico, tra cui l’Agenzia delle Entrate.

Tra i principali vantaggi per Comuni e cittadini

  • Il Cambio di residenza avverrà con immediata notifica al comune di provenienza (da oggi in poi “mutazione”), con garanzia di certezza e qualità dei dati anagrafici.
  • I cittadini potranno in qualsiasi Comune d’Italia richiedere un certificato anagrafico ovvero il rilascio della Carta d’identità elettronica.
  • I cittadini potranno, in totale autonomia, mediante accesso ai servizi on line con SPID/CIE/CNS, acquisire un certificato anagrafico, ovvero un’autocertificazione anagrafica.
  • I cittadini potranno, mediante accesso ai servizi on line con SPID/CIE/CNS, fare richiesta, agli uffici dei servizi demografici, di rettifica dei propri dati anagrafici (qualora dovessero ravvisare degli errori).
  • Tutti gli Enti coinvolti nella gestione dei dati anagrafici dei cittadini (Istat, Agenzia Entrate, INPS, Motorizzazione, etc) acquisiranno in automatico gli aggiornamenti sui dati, e potranno consultare in qualsiasi momento i dati anagrafici di un cittadino italiano, senza dover inoltrare apposita richiesta al comune di residenza.