Sperone, Alaia e la squadra dell’Orologio predispone la videosorveglianza per la sicurezza a beneficio della cittadinanza.

(Tv7 Avellino) – Arriva anche a Sperone  l’ “Occhio di falco” per potenziare il sistema di videosorveglianza comunale. La città di Sperone guarda avanti ed è pronto a dotare l’impianto, già operativo, con successo, da svariati anni, di un nuovo servizio, fondamentale per tenere sotto controllo il flusso delle movimentazioni dei mezzi di circolazione sul territorio comunale. Il sindaco Alaia, di concerto con la squadra dell’ “Orologio”, ha predisposto l’installazione del dispositivo per elevare ulteriormente la sicurezza a beneficio della cittadinanza. Nel comune di Sperone, il cui centro cittadino è attraversato dalla trafficata Nazionale delle Puglie, è oggetto di flussi molto consistenti tenuto conto anche della prossimità con la vicina provincia di Napoli. Ai dispositivi tecnologici di ultima generazione già attivi sul perimetro cittadino, l’ente di piazza Luigi Lauro è pronto ad installare l’apparato che permetterà di identificare i veicoli, mediante il ricorso alla lettura delle targhe, per constatare la regolarità della stipula delle polizze assicurative, eventuali mezzi rubati o inseriti nella black list. “Un deterrente – spiega il sindaco Adolfo Alaia – necessario per mettere in campo tutte quelle azioni finalizzate alla prevenzione e al contrasto delle forme di illegalità, che ovviamente rischiano di incidere sulla tranquillità della popolazione speronese”.

L’ “Occhio di falco”, così come da progetto, sarà installato lungo via Nazionale delle Puglie, all’interno delle due opposte corsie di marcia, e riconoscerà in tempo reale la tipologia di ogni veicolo che sarà poi trasmessa alla sede centrale dell’impianto di videosorveglianza, da cui sono pronte a scattare, poi, le azioni di identificazione e accertamento.

L’impegno del comune di Sperone per favorire l’installazione dell’apparato tecnologico di ultima generazione si aggira intorno ai 10mila euro. Una somma che l’ente ha reperito dal bilancio comunale. Il nuovo servizio sarà disponibile a partire dai primi giorni del 2022.