Mugnano del Cardinale, Litto esulta per il premio di Legambiente -Riciclone 2021-

(Tv7 Avellino) – Da pochi giorni è cominciato il nuovo anno, e per il comune mugnanese è subito giunta una nuova buona notizia. Mugnano del Cardinale comune riciclone 2021.  L’incessante lavoro promosso dall’amministrazione comunale, ed in particolar modo dall’assessore al ramo Fulvio Litto, in merito alla differenziazione dei materiali, è stato premiato. Con una percentuale di differenziata salita notevolmente dal 2018, e fino ad attestarsi quasi alla soglia dell’80%, il comune mandamentale si conferma uno dei più ricicloni in Irpinia, e in Campania. Un trend in crescita, insomma, che non è passato inosservato alle organizzazioni del settore. Nelle scorse ore, sulla pec dell’ente di piazza Umberto I, è giunta la convocazione per il ritiro del premio di comune riciclone per l’anno 2021 da parte di Legambiente. Un riconoscimento di prestigio che “premia la meticolosità con cui tutti i cittadini di Mugnano del Cardinale hanno eseguito le direttive che abbiamo avuto modo di portare alla loro attenzione nel corso degli anni”, afferma l’assessore Litto. “Questo premio – prosegue l’esponente della giunta Napolitano – preferiamo condividerlo proprio con tutti i residenti. Senza la loro abnegazione non saremmo riusciti a risalire nelle percentuali di differenziazione. Infatti, se volgiamo lo sguardo all’indietro, ovvero alla situazione che abbiamo ereditato quattro anni fa, ci rendiamo conto che di strada ne abbiamo fatto…Ovviamente, come ho sempre avuto modo di precisare in ogni mia uscita pubblica, anche in questa circostanza rinnovo l’appello a non abbassare la guardia e a contribuire per far divenire il nostro comune un modello da seguire”. In merito alle percentuali di differenziazione del 2021, nelle prossime settimane al comune mandamentale perverrà anche il dato ufficiale da parte di Irpiniambiente, la società provinciale dedita alla gestione del servizio dei rifiuti sul territorio comunale. Anche in questo caso per il comune mugnanese potrebbe giungere una nuova acclamazione.