Campania diventa zona gialla, l’ordinanza del Ministro Speranza

(Tv7 Avellino) –  Campania in giallo e Valle D’Aosta in arancione. Alla luce del flusso dei dati del monitoraggio Iss, Ministero della salute e Regioni, il ministro Speranza ha firmato l’ordinanza che porterà la Campania in zona gialla e la Valle d’Aosta in arancione.

Vincenzo De Luca è intervenuto nella diretta del venerdì pomeriggio in merito alla situazione covid in Campania . “Vogliamo tutelare la salute dei nostri concittadini, inoltre, non li priveremo degli interventi urgenti della cardiologia, ostetricia e oncologia. Il picco del nuovo contagio ci sarà a gennaio, dopo scenderemo rispetto ai ricoveri giornalieri. Per 3 mesi abbiamo avuto i centri vaccinali vuoti, oggi ci sono affollamenti. Volevamo tenere aperte anche le attività economiche. Siamo l’unica regione che ha mantenuto l’obbligo della mascherina all’aperto e limitare la movida dopo le ore 22. – dice il Governatore –  In Italia manca il controllo, solo una finta dopo i decreti legge del Governo. Sarebbe stata grave la chiusura dopo la mezzanotte alla luce del contenimento del contagio? Oggi il personale sanitario è al limite della resistenza. Il Governo ha impugnato un’ordinanza della regione Campania che era molto equilibrata. Volevamo prendere 2 settimane di respiro per le vaccinazioni. C’è stata una posizione offensiva davanti alla Regione Campania perché hanno impugnato l’ordinanza alle 22:15 di domenica sera. In questo momento in 111 Comuni non si sono aperte le scuole. Il Governo ha fatto propaganda”.