E’ morta Catherine Spaak

(Tv7 Avellino) – È morta Catherine Spaak, aveva 77 anni e nella sua vita era stata molte cose: attrice, conduttrice, cantante, scrittrice. Nata in Francia da una famiglia che comprendeva uno zio primo ministro belga (Paul-Henri Spaak, socialista) e un padre regista (Charles Spaak, morto nel 1975), da giovane scelse di fare l’attrice come sua madre, la francese Claudie Clèves (Spaak aveva cittadinanza francese e italiana).

Dal 1960 fino all’inizio degli anni Ottanta recitò in diverse e popolari “commedie all’italiana”, fra cui due celebri film come Il sorpasso di Dino Risi (nel 1962) e L’armata Brancaleone di Mario Monicelli, nel 1966. In quel periodo, spesso le era toccata la parte della ragazza dalla bellezza “androgina”, emancipata, differente dagli standard dell’epoca. Le andò bene: divenne una delle più popolari e apprezzate attrici dell’epoca in Italia, e lavorò fra gli altri con i celebri attori Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Alberto Sordi e Gian Maria Volonté.

Andò avanti a fare commedie fino a quando iniziò a condurre su Rai 3 il talk show Harem, il cui format consisteva in una lunga intervista a tre donne ospiti e l’apparizione, nel finale, di un “ospite segreto” (uomo). Harem durò quindici stagioni e Spaak intervistò fra le altre l’attrice francese Catherine Deneuve, l’attrice Rossella Falk e la scrittrice Helga Schneider.

Negli anni recenti è apparsa nella penultima stagione della popolare soap opera Un medico in famiglia, e ultimamente nell’edizione del 2015 del reality show L’isola dei famosi. Negli anni, oltre a recitare e condurre, ha anche scritto quattro libri con Mondadori (e uno con Bompiani) e pubblicato delle canzoni.