Avellino, va rivista l’organizzazione del mercoledì al centro storico.

di Marco Iandolo

(Tv7 Avellino) – Ancora disagi al centro storico di Avellino. Residenti costretti a chiedere l’aiuto dei carabinieri per poter rientrare a casa.  Ancora prova che l’organizzazione dei mercoledì al centro storico di Avellino è tutta da rivedere, almeno per quanto riguarda la gestione dell’ordine pubblico. Servono più pattuglie di vigili urbani in strada a controllare. Il tratto incriminato è quello che va da via Nappi a piazza Amendola. Mancano pochi minuti alla mezzanotte ed un residente è stato costretto a chiedere l’intervento dei carabinieri per poter rientrare a casa con la propria autovettura. Il muro di persone che si crea in piazza Amendola, a causa del mix di locali che servono bevande  e di eventi, è un ostacolo insormontabile. Non solo. I residenti sono letteralmente bombardati dalla musica sparata a tutto volume fino a tarda notte. Oltre la mezzanotte poi urla, cori da stadio e trambusto di avventori che più si va in ora tarda, più aumentano d’intensità. E’ inutile nasconderselo. Mancano le condizioni minime di sicurezza e di vivibilità. L’organizzazione va rivista e pure presto prima che succeda qualcosa di veramente grave.