Avellino, amministrazione provinciale, D’Agostino ricorre ancora al Tar.

di Marco Iandolo

(Tv7 Avellino) – Continua lo scontro tra Rino Buonopane e Angelo Antonio D’Agostino sulle Elezioni Provinciali. Questa mattina il Presidente della Provincia di Avellino ha indetto una conferenza stampa in cui ha annunciato di aver ricevuto una notifica di nuovo ricorso al Tar presentato dal sindaco di Montefalcione, nonché candidato alla presidenza nell’ultima tornata elettorale, avverso all’esito che ha consacrato il primo cittadino di Montella quale leader di Palazzo Caracciolo. Il primo commento del presidente Buonopane: “Il mio competitor non fa azioni politiche, sta solo cercando di delegittimare la mia persona e l’ente Provincia”.

L’udienza al Tar è fissata per il prossimo 28 settembre. Il presidente Buonopane è indignato ma stavolta – assicura – l’attività dell’ente non sarà paralizzata.

“Questo è l’ennesimo atto di ricatto di chi vuole tenere sotto scacco la Provincia in base ai propri interessi personali. Non c’è solo la mia indignazione, ma quella di una intera comunità di amministratori provinciali. In questi mesi, da parte loro, non ho sentito una proposta concreta, parlavano di “casa dei sindaci”, ma si sono limitati a produrre ricorsi, uno stillicidio. Il precedente ricorso è stato dato in pasto alla stampa con grande foga, questo è stato nascosto fino all’ultimo, forse perché si vergognavano”.

Infine ricorda che quelli che oggi contestano i tempi del voto sono gli stessi che gli avevano chiesto di convocare subito le elezioni.

”Ho vinto a dicembre come a giugno, piaccia o non piaccia. Qui di politico non c’è niente. Chiederò al prossimo consiglio provinciale di prendere una posizione netta su questa questione” conclude Rino Buonopane.