Sanità in Irpinia, ex Ospedale di Monteforte Irpino, Alaia (Azione): “Occorre rafforzare i servizi del territorio”.

dalla redazione

(Tv7 Avellino) – L’emergenza sanitaria da COVID-19 ha evidenziato la necessità di rafforzare i servizi sul territorio per rispondere con più efficacia ed efficienza ai bisogni dei cittadini. Ed è per questo che attraverso il PNRR si prevede di rafforzare l’assistenza sanitaria territoriale con il potenziamento di strutture (Ospedali di comunità “,Case della Comunità e Centrali operative territoriali) per l’erogazione di cure intermedie in modo da ridurre gli accessi impropri presso il Pronto Soccorso o altre strutture ospedaliere. Nel nuovo piano sanitario regionale si prevede presso l’ex Ospedale di Monteforte la realizzazione di un Ospedale di Comunità, una Casa della Comunità e una Centrale operativa territoriale, strutture che consentiranno di affrontare i ricoveri di cure intermedie destinate a ricoveri brevi con interventi sanitari di bassa intensità.

“Ma tutto questo non basta, -dichiara l’ex sindaco di Sperone, il Dott.Salvatore Alaia e attuale Presidente Provinciale di Azione -, vigileremo attentamente sulla realizzazione di queste strutture con relative prestazioni.  Una vicenda che  ho particolarmente a cuore dopo essersi battuto come un leone per impedire la chiusura del nosocomio di Monteforte, poi trasformato in Presidio Sanitario” conclude Salvatore Alaia.