Avellino, Immigrazione, Lega: “Il fallimento dell’accoglienza incontrollata”.

dalla redazione

(Tv7 Avellino) – Il grave episodio verificatosi a Monteforte ripropone in maniera drammatica il fallimento di un sistema di accoglienza incontrollato e allo sbando. Limitare gli ingressi significa effettuare un adeguato controllo degli immigrati e garantire a coloro che vengono accolti una rete di sostegno: entrano solo quelli che siamo in grado di accogliere !

A questa impostazione, tuttavia, la sinistra continua a contrapporre una idea di accoglienza indiscriminata, che rinuncia ad accertarsi su chi entra in Italia, per fare cosa e per andare dove.

I numeri parlano da soli: dai 3.428 sbarchi del 2019 con Salvini si è passati ai 34.013 sbarchi del 2022 con la Lamorgese: decuplicati !!!

Immigrati senza lavoro e senza dimora vengono abbandonati a sé stessi per poi dare sfogo al loro disagio sociale abbandonandosi a episodi di cieca violenza ai danni di cittadini che vorrebbero semplicemente lavorare e vivere in pace.

Come era facile prevedere il problema immigrazione è diventato soprattutto un problema sicurezza.

La Lega ancora una volta condanna gli ingressi incontrollati di immigrati, il cui numero impedisce un adeguato sistema di accoglienza, e chiede maggiore sicurezza per le famiglie, per gli anziani, per i lavoratori, per i bambini e per quanti -sempre più frequentemente – sono vittime di una violenza senza ragione.

Solidarietà alla famiglia del cinese vittima del brutale gesto e una preghiera per chi combatte contro la morte solo per aver tentato di fermare la mano omicida.

La Lega dice basta alla violenza e chiede maggiore sicurezza per i cittadini !