Grottaminarda, l’arte del torrone: idee e proposte in un incontro a palazzo di città.

dalla redazione

(Tv7 Avellino) -Si è tenuto ieri, 9 settembre, presso la sede comunale un incontro tra la Civica Amministrazione ed i Mastri torronai di Grottaminarda. Un invito quello della Delegata al Commercio, l’Assessora Doralda Petrillo, teso a preservare e rilanciare la tradizione del Torrone di Grottaminarda, in particolare del tipico “Spantorrone”, attraverso idee, necessità e suggerimenti degli addetti ai lavori, custodi di un’arte preziosa che si tramanda da diverse generazioni e che mantiene la sua caratteristica produzione prettamente artigianale.

“L’intento di questo incontro – spiega l’Assessora Petrillo – è quello di raccogliere le istanze della categoria, partendo dal presupposto che alla base della crescita c’è sempre il confronto. Siamo soddisfattissimi della nutrita partecipazione all’iniziativa, ieri finalmente abbiamo gettato le basi per un nuovo processo di valorizzazione di un prodotto tipico d’eccellenza, lo “Spantorrone”. Numerose le proposte da parte degli artigiani: dalla costituzione di una “Comunità del cibo” quale preludio ad un progetto più ampio che punta all’istituzione di un presidio Slow Food, fino alla possibilità di riservare a questo prodotto ed ai suoi artigiani una giornata dedicata, ed ancora tanto altro.

Da parte nostra c’è stata la proposta dell’istituzione della certificazione De.Co., denominazione comunale, atta a riconoscere, promuovere e tutelare i prodotti agroalimentari ed artigianali, locali e particolarmente caratteristici del nostro territorio, un modo questo anche per fare marketing territoriale e dare un’identità riconosciuta a un prodotto territoriale locale come lo “Spantorrone”.

In sintesi un incontro proficuo che apre nuovi orizzonti per l’artigianato del Torrone. I ringraziamenti dell’Amministrazione vanno a tutti i Mastri torronai che hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa. Seguiranno, a breve, altri incontri di questo tipo con altre categorie di commercianti ed artigiani” conclude l’Assessora Petrillo.