Avellino, Aia: “Sempre al fianco della figura dell’arbitro”.

dalla redazione

(Tv7 Avellino) – La Sezione di Avellino, nell’esprimere massima solidarietà all’associato coinvolto in un episodio di violenza in un campo di terza categoria provinciale, condanna e stigmatizza fermamente ogni comportamento violento e aggressivo nei confronti degli ufficiali di gara.

Tali situazioni sono inaccettabili ed insostenibili verso la passione, i valori di sportività, di coesione e di fair play che dovrebbero caratterizzare lo sport in generale, ed in particolar modo quello dilettantistico

Non appare giustificabile agire con violenza nei confronti di un arbitro, mosso dalla stessa e medesima passione dei calciatori, per un eventuale errore o anche per frustrazione: lo sport dilettantistico dovrebbe unire, rilassare e trasmettere valori, e gli errori li commettono anche i più grandi campioni, come d’altronde gli arbitri ad alti livelli.

Ed invece talvolta si preferisce, con viltà, aggredire in gruppo un ragazzo solo, la cui figura tra l’altro è fondamentale perché la partita possa svolgersi con regolarità.

La Sezione di Avellino sosterrà sempre, in ogni sede, qualsiasi azione volta a tutelare la salute e l’immagine dei propri arbitri.