Grottaminarda, dopo 2 anni di stop torna la Fiera dell’Immacolata.

dalla redazione

(Tv7 Avellino) – Si lavora con impegno, cercando di non lasciare nulla al caso, per il grande ritorno della Fiera dell’Immacolata, giovedì otto dicembre, a Grottaminarda.

Un’importante vetrina per lo shopping per-natalizio con svariati settori merceologici: dall’abbigliamento agli accessori, dai casalinghi ai complementi d’arredo, dagli articoli natalizi all’artigianato locale, con un focus speciale su agroalimentare e food.

In piazza XVI Marzo, infatti, ci saranno i “villaggi” di Slow Food, Cofagricoltura, Coldiretti e CIA con i prodotti locali e le tipicità, su Corso Vittorio Veneto, Via Angelo Antonio Minichiello e Via Largo Mercato ancora la presenza dei numerosi stand del settore alimentare.

Dopo lo stop forzato di due anni a causa delle restrizioni anti-Covid, la tradizione ultrasecolare riprende con maggior slancio ed attenzione, a cura della nuova Amministrazione comunale guidata da Marcantonio Spera, in particolare dell’Assessorato al Commercio, degli Uffici comunali e di un gruppo di volontari.

Oltre 300 le istanze di partecipazione pervenute all’Ente in seguito anche ad un Avviso pubblico con un invito a partecipare rivolto agli esercenti sia a posto fisso che ambulanti. Dunque gli stand fieristici copriranno oltre 30mila mq di suolo pubblico nel massimo rispetto delle norme per la sicurezza e quindi degli spazi necessari per vie di fuga, punti di raccolta, di primo soccorso sanitario e di servizio antincendio. Saranno, tra l’altro, distribuite brochure con la piantina della Fiera  per segnalare tutti questi punti di riferimento, oltre ai percorsi di distribuzione dei diversi settori merceologici,  all’Info Point, ai servizi igienici.

Ancora più ampia del solito la possibilità di parcheggio, incrementata grazie alla disponibilità da parte dell’Air ad utilizzare il parcheggio coperto del Terminal bus.

Inoltre a rendere ancora più piacevole l’atmosfera, ma sempre nel rispetto della sicurezza, vi saranno artisti di strada e mascotte.

E per valorizzare ulteriormente il ritorno di questo evento, organizzato un convegno dal titolo “Aspettando la Fiera dell’Immacolata”, in programma per mercoledì 7 dicembre alle ore 19,00 nella Sala Consiliare “Sandro Pertini”, per parlare della storia della Fiera, della storia del commercio grottese e di tutela e promozione dei prodotti agroalimentari di qualità.

“Invitiamo le persone dei paesi limitrofi e non solo a venire a trascorrere una giornata con noi a Grottaminarda – afferma l’Assessora al Commercio, Doralda Petrillo – per una passeggiata tra gli stand, l’acquisto di qualche regalo di Natale, di qualche prodotto locale frutto della nostra agricoltura o del nostro artigianato come il Torrone, ma anche per degustare l’irresistibile street food.

In questa edizione per dare maggior ordine abbiamo suddiviso i settori, in alimentare e non, con l’intento di evitare la presenza promiscua di stand delle due tipologie. Per la prossima edizione la Fiera dell’Immacolata verrà regolata in modo diverso, verrà infatti diramato un Bando pubblico che impartirà termini di inizio e fine per candidare la propria partecipazione. Questa scelta è dettata non solo dalla volontà di non mettere sotto stress gli uffici ma anche e soprattutto dal voler gestire con accurata attenzione la settorializzazione. Intanto ci godiamo questo ritorno augurandoci possa rappresentare un volano per l’economia locale”.