Grottaminarda, fiera dell’Immacolata: la riorganizzazione premia.

dalla redazione

(Tv7 Avellino) – Una Fiera più ordinata, a misura di famiglia, dove è stato possibile oltre che acquistare, fare una passeggiata sul corso in tranquillità, senza calca, e degustare prelibatezze presso i numerosi stand e furgoncini di street food e di prodotti agroalimentari. La presenza di circa 4mila persone in mattina e circa 10mila nel pomeriggio/sera (stima dei Carabinieri della Stazione di Grottaminarda), premiano la nuova organizzazione della Fiera dell’Immacolata che ha visto la separazione tra area food e non.

L’accompagnamento musicale di Radio CRT per l’intera giornata, la presenza di mascotte ed elfi, le luminarie accese in serata, ed i profumi del torrone caldo, delle zeppole fritte e delle caldarroste, hanno reso l’atmosfera piacevolmente accogliente e natalizia; in particolare sul Corso Vittorio Veneto ed in Piazza XVI Marzo dove casette in legno e stand hanno ospitato i villaggi di Slow Food, Confagricoltura, Coldiretti e CIA con la possibilità di acquistare e degustare i migliori prodotti locali e le tipicità irpine quali formaggi, salumi, miele, vino, confetture, pasta di grano antico, torrone, birra, olio evo, biscotti ed altri prodotti da forno, per citare sono alcune delle prelibatezze presenti.

La consueta varietà merceologica e la possibilità di acquisti molto convenienti poi, ha invogliato lo shopping prenatalizio. Particolarmente gettonati i settori dell’abbigliamento e degli articoli natalizi: nel tardo pomeriggio, infatti, su via Aldo Moro si è creata una certa calca. A tenere sotto controllo la situazione i Carabinieri della Stazione di Grottaminarda, gli uomini del Comando di Polizia Municipale, i volontari della Pubblica Assistenza Grottaminarda e la Safety ingaggiata come da Piano di sicurezza. Piano sicurezza e piano viabilità efficaci con vie di fuga assicurate, ampio spazio predisposto per i mezzi di sicurezza e grande possibilità di parcheggio presso via Condotto e Terminal Bus Air.

Soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Marcantonio Spera,  che vede i frutti dell’impegno corale profuso da assessori, consiglieri, dipendenti comunali, volontari ed in particolare dall’Assessora al Commercio, Doralda Petrillo.

 

“È stata sicuramente una fiera più ordinata rispetto alle precedenti, a misura di famiglia. La scelta di sistemare il settore alimentare sul Corso credo sia stata vincente poichè occupando meno spazio in larghezza rispetto all’abbigliamento, ha concesso più agio al passeggio ed anche di mantenere un miglior accesso e la visibilità ai negozi – spiega l’Assessora Petrillo –  Le persone non sono scappate via a causa della folla ma hanno avuto modo di trattenersi davanti agli stand e davanti alle vetrine per osservare la merce. Naturalmente il nostro obiettivo è migliorare e crescere ed alla prossima fiera faremo ancora meglio avendo a disposizione più tempo per programmare le adesioni ed organizzare gli spazi”.