Grottaminarda, al castello d’Aquino la presentazione del libro: “Letture per un anno”.

dalla redazione

(Tv7 Avellino) – Sarà presentato domani, giovedì 15 dicembre 2022 presso il Caffè Letterario del Castello d’Aquino: “Letture per un anno”, raccolta di racconti di Paola Pepino e Federico Barbieri edito dalla “Comenei Edizioni”.

L’iniziativa rientra nell’ambito del programma di eventi “Natale Insieme” promosso dal Comune di Grottaminarda.

L’appuntamento è per le ore 18,00 e prevede i saluti della Presidente del Consiglio Comunale, Virginia Pascucci, delegata alle pari Opportunità, l’intervento dell’Assessora alla Promozione delle Attività Culturali, Marilisa Grillo, l’intervista agli autori, Paola Pepino e Federico Barbieri a cura di Monica De Benedetto, Addetto Stampa del Comune di Grottaminarda, le conclusioni da parte del Sindaco Marcantonio Spera.

Con stili molto diversi che rivelano anche le attività lavorative di provenienza – docente Paola Pepino e giornalista Federico Barbieri – i due autori affrontano in questi 10 racconti di scorrevole e coinvolgente lettura, svariate tematiche: l’amore per la propria terra, l’ecologia, la malattia, la morte, i disturbi della personalità, le difficoltà nelle relazioni, l’insoddisfazione di una piatta vita coniugale, il depauperamento dei valori etici, la violenza sulle donne, ma anche la pandemia tra solitudine, isolamento ed impreparazione della sanità rispetto ad una tale emergenza.

Alcune sono storie vere raccontate con fredda lucidità, altre danno sfogo alla fantasia ma come vuole lo stile fiabesco offrono tra le righe con un velo di cinismo, la morale. Spesso è la figura della donna ad emergere come quella della nonna, emblematica della condizione femminile di un tempo, che spinge la nipote a realizzare le proprie aspirazioni; o come quella di Sylvia Likens, 16enne americana che negli anni ’60 subì, senza un reale motivo se non per puro sadismo, violenze e torture inaudite fino a morire, da parte di un gruppo di persone crudeli a cominciare dalla donna che avrebbe dovuto occuparsi di lei su incarico dei genitori.