Avellino, Morano (Primavera Meridionale) “Indecoroso accampamento del pronto soccorso e il governatore De Luca partecipa a passerelle”.

di Marco Iandolo

(Tv7 Avellino) – Conferenza stampa presso il bar Nuestro Caffè in piazza Libertà ad Avellino dell’associazione metapolitica Primavera Meridionale per discutere della questione sanitaria in Irpinia. All’incontro con Morano, presenti al tavolo i referenti provinciali dell’associazione, Luigi Iaverone ed Ettore De Conciliis, e il docente di Economia all’Università Sapienza di Roma, Sergio Barile. Sabino Morano presidente dell’Associazione chiama subito  in causa De Luca: “Da gennaio, potrebbero chiudere diversi pronto soccorso marginali. Quello minacciato da De Luca è uno scenario surreale. In un momento di estrema difficoltà per il nostro territorio come si può pensare di ridurre ulteriormente l’assistenza sanitaria nelle aree interne? – continua ancora Morano -De Luca amministra la Regione Campania da oltre 8 anni. Appare fuori da ogni logica scaricare le colpe sull’attuale governo. Siamo in una situazione che nella sua estrema gravità è sotto gli occhi di tutti e le responsabilità sono di chi ha gestito il sistema sanitario regionale negli ultimi anni”.

Ancora i presidente dell ‘associazione: “Mentre continua l’indecoroso accampamento del pronto soccorso di Avellino il governatore De Luca partecipa a passerelle annunciando nuove chiusure e cercando di sfilarsi, nel contempo, dalle proprie responsabilità addossando ad altri. Insomma, un fantastico mondo della gestione regionale raccontato con sorprendente disinvoltura”.

Anche Barile rincara la dose: ”Il pronto soccorso di Avellino è un accampamento. Adesso fanno sapere di voler aumentare gli spazi: ma così aumenteranno soltanto l’accampamento. Il problema è organizzativo non di grandezza dei locali a disposizione”.