Montoro, Tolino si dimette da vicesindaco: “Senza volontà politica non si va da nessuna parte”.

di Marco Iandolo

(Tv7 Avellino) – “Con estremo rammarico ma con forte senso di responsabilità nei confronti della città – dichiara il vicesindaco di Montoro, Tolino – ho deciso di rassegnare le mie dimissioni dall’incarico di vicesindaco e assessore. Non esistono più le condizioni per poter esercitare serenamente e in autonomia le funzioni a me delegate. Quando non si condividono più le scelte amministrative e la politica rallenta lo sviluppo e la crescita di una città, c’è solo una strada da seguire: quella delle dimissioni. Un gesto che ritengo di coerenza e di rispetto nei confronti dei cittadini. Sono stato un sostenitore della fusione che ha interessato i Comuni di Montoro Inferiore e Montoro Superiore, una svolta epocale nella storia del nostro territorio per la quale abbiamo lavorato intensamente prima, durante e dopo la nascita del nuovo comune. A nove anni dalla costituzione, non possiamo immaginare una città senza Piano urbanistico. In questi tre anni abbiamo lavorato intensamente, con i necessari tavoli tecnici e nella piena condivisione con il Sindaco ed altri componenti dell’amministrazione. E’ tutto pronto ma evidentemente manca la volontà politica di approvarlo. Non condivido l’agire scomposto e la mancanza di una moderna visione di sviluppo di un territorio pur dotato di grandi potenzialità. Non esistono più le condizioni di serenità e la volontà corrisposta di proseguire con un comune intento progettuale”.