Mercogliano, accoltellamento di Capodanno, si sta accertando la morte cerebrale di Bembo.

di Marco Iandolo

(Tv7 Avellino) – Come già anticipato le condizioni di Roberto Bembo si erano ulteriormente aggravate e, purtroppo, si è riunito alle ore 12,30, nell’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Azienda Moscati, il Collegio medico per avviare il periodo di osservazione di 6 ore necessario ad accertare la morte cerebrale del 20enne di Mercogliano (Av), gravemente ferito il primo gennaio scorso in via Nazionale Torrette.

Bembo era ricoverato dalla mattina di Capodanno e, ora che la tragedia si è consumata, cambiano anche le accuse nei confronti di  Luca Sciarrillo e Nico Iannuzzi, 28 e 31 anni di Avellino; i due principali indagati per l’aggressione e detenuti presso il carcere di Bellizzi.

Se prima, infatti, l’accusa mossa nei loro confronti era di tentato omicidio e lesioni gravissime; adesso, l’accusa diventa di omicidio.