Calcio, l’Avellino non ha pagato le bollette dell’Alto Calore, il Partenio-Lombardi resta senz’acqua.

di Marco Iandolo

(Tv7 Avellino) – L’U.S. Avellino non ha pagato le bollette dell’Alto Calore dal 2019 per una somma di 257mila euro e così l’ente di Corso Europa ha disposto l’interruzione del servizio idrico allo stadio. Rubinetti a secco al “Partenio-Lombardi”. Il club biancoverde è stato perciò costretto ad anticipare gli allenamenti a Mercogliano per consentire la regolare preparazione della squadra di Rastelli.

La Primavera, invece, è stata dirottata a Venticano. Oltre all’U.S. Avellino sono migliaia le utenze che si portano dietro un periodo di morosità che l’Alto Calore sta stanando con un piano di recupero, attuato grazie ad una società esterna.

Anche diverse industrie e l’Asi non hanno pagato l’acqua.