Ariano Irpino, guasto idrico, Forza Italia: “Franza non ha avuto il coraggio di fare scelte contro il fallimento dell’Alto Calore”.

dalla redazione

(Tv7 Avelino) – Ariano Irpino è senza acqua ormai da tre giorni. Negli anni passati i guasti alle condutture sono stati un tormentone estivo: quest’anno l’Alto Calore ci ha “deliziato” con un inedito invernale.

Ovviamente disastrose sono le conseguenze per tutti i cittadini che non hanno acqua in casa, per gli studenti e le loro famiglie che hanno subito l’ennesima chiusura delle scuole, per i commercianti costretti a lavorare a singhiozzo.

Non basta la buona volontà di tecnici e operai che stanno tentando di riparare il guasto quando il vero problema è la risaputa fatiscenza ed obsolescenza delle condutture, mantenute in piedi a forza di continui rappezzi. Le responsabilità sono chiare ed evidenti.

L’Acs che, per evitare un “doveroso” fallimento, frutto di gestioni che hanno condotto a gravose perdite di bilancio, sta cercando la sostenibilità a discapito dell’efficienza dei servizi, il centrosinistra che continua ad alimentare un sistema che andrebbe radicalmente sovvertito e il sindaco di Ariano che non ha avuto il coraggio di prendere una posizione di netta contrarietà in seno al cda dell’ente idrico.

A rimetterci sono solo gli arianesi sempre più ostaggio di un’ Amministrazione che dopo essere scivolata sul ghiaccio, è ora prigioniera di una penuria che non è solo di acqua ma di idee e progettualità.