Istruzione, Sindacato Azione Scuola: “Autonomia non deve penalizzare territorio”.

dalla redazione

(Tv7 Avellino) – Roma, 25 gen. 23 – “L’impegno del Governo a rafforzare il rapporto tra scuola e territorio deve essere concreto. Chiediamo la modifica della recente legge di bilancio che prevede: a partire dal 2024/2025 il parametro minimo di alunni per mantenere l’autonomia scolastica passa da 500 a 900 . Non è possibile penalizzare alcuni territori delle aree interne ed i piccoli comuni del Mezzogiorno. Al Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, chiediamo massima attenzione per la tutela dei presidi scolastici”. Lo afferma in una nota il segretario nazionale di Azione Scuola, Lorenzo Bifulco.