Sorrento, Stati generali Turismo, Santanchè, polemica con De Luca assente all’evento.

di Marco Iandolo

(Tv7 Avellino) – Sorrento, 25 gen. ’23 – “Non riesco mai a incontrare il presidente della Regione, mi avrebbe fatto piacere. Queste sono occasioni importanti per fare sistema tra le istituzioni: sindaco, ministro, governo, Regione. Capisco che ha molte cose da fare, ma anche il ministro della Repubblica ne ha da fare”. Lo ha detto la ministra del Turismo Daniela Santanchè che ha partecipato alla seconda edizione degli Stati Generali del Turismo in Penisola Sorrentina, promossi e organizzati dall’Ammnistrazione Comunale del sindaco Massimo Coppola.

“Faccio appello – ha proseguito Santanchè – al presidente della Regione perché possiamo vederci, perché nessuno deve avere la presunzione di essere più bravo e più capace. Nella vita non si vince da soli. Tantomeno si vince da soli in politica, di qui il mio appello a fare squadra”.  Un disappunto che il vice del governatore, Fulvio Bonavitacola, aveva provato a minimizzare con una battuta: “Le procurerò una foto di De Luca”.

Incidente infine chiuso dalla presa di posizione del governatore con un post sui social: “Saluto e rassicuro il ministro Santanchè, che al netto della bella iniziativa di oggi a Sorrento, avrò piacere di incontrare presto. La mia assenza è stata dovuta solo a un disguido organizzativo che può capitare, e spero non si ripeta”.

Un appuntamento che giunge al termine della stagione turistica 2022 che per Sorrento è stata all’insegna di una vera e propria rinascita con numeri da capogiro per le presenze che si sono registrate dalla primavera fino al lungo week end dell’Epifania 2022 che ha fatto registrare il tutto esaurito nelle strutture alberghiere che hanno prolungato la stagione oltre la tradizionale data di chiusura del 31 ottobre. Pienone anche nelle strutture extralberghiere che ormai rappresentano una realtà addirittura sottovalutata rispetto ai dati ufficiali, non solo a Sorrento, ma in tutta la Penisola Sorrentina che è uscita dalla stagione delle restrizioni covid-19 con un’annata straordinaria su cui è stato determinante il lavoro svolto dal sindaco Coppola che si è posto come principale obiettivo del suo mandato, iniziato proprio nel settembre 2020 in piena pandemia, quello di riposizionare strategicamente sul piano internazionale la città di Sorrento attraverso una serie di iniziative e di manifestazioni che, a conti fatti, hanno ottenuto il risultato sperato.


 “Sorrento e la sua penisola – commenta infine soddisfatto il sindaco di Sorrento e padrone di casa Massimo Coppola – continuano ad essere luoghi di grande appeal, grazie ad un forte senso di ospitalità e ad un’offerta fatta di cultura, gastronomia e spettacolo in grado di intercettare turisti da tutto il mondo. Se gli ultimi due anni sono stati all’insegna dei grandi eventi, dal G20 del Commercio internazionale alla Rolex Cup, dal Forum Ambrosetti al summit Onu sul turismo giovanile, il 2023 dovrà essere l’anno della digitalizzazione per un turismo sempre più smart” conclude Coppola.